TRINACRIA ACIREALE C5 38/2013-14

AMARE EOLIE PER LA TRINACRIA‏

Comunicato n.38 Stagione 2013-2014

Acireale, 16 febbraio 2014

XXI GIORNATA
CAMPIONATO SERIE C2 GIRONE C
SALINA, 15 FEBBRAIO 2014

SALINA – PGS TRINACRIA ACIREALE   5–4

Evoluzione gara: 1-0, 1-1, 2-1, 2-2, 3-2, 3-3, 4-3, 5-3, 5-4
Marcatori: 13’50”RE (S);  02’14”s.t. RANERI (T),  03’23” RE (S), 09’54” RANERI (T), 14’43” RE rig. (S), 20’13” RANERI (T),  30’03” RE (S), 31’09” (S), 33’25” FISICHELLA (T)
Falli: p.t. 5-3; s.t. 1-3
Provvedimenti disciplinari: Ammoniti  MICERA (2), TARANTO, OSVALDO (S); MONASTERI (T). Espulsi:  MICERA (S)
Arbitro:  (sez. BARCELLONA P.G.)

Non vanno a buon fine le due trasferte in terra eoliana per i colori acesi che dopo aver lasciato i tre punti contro la Ludica Lipari, obtorto collo concedono il bis contro il Salina alla fine di una gara tutto sommato equilibrata e che forse punisce pesantemente la Trinacria Acireale. Nel primo tempo i padroni di casa trovano diversi spazi in avanti e mettono in difficoltà la difesa acese che si salva più volte grazie ai riflessi di Fisichella; a metà gara un diagonale velenoso di Re porta in vantaggio il Salina. La reazione granata è sterile e solo nel finale di gara Raneri impegna severamente Lo Castro che non si lascia sorprendere. Nel secondo tempo gli acesi tornano in campo più reattivi e trovano il pareggio con Raneri. Un minuto dopo una discussa punizione dal limite riporta in vantaggio i locali ancora con Re, ma è di nuovo Raneri a dare speranza agli ospiti pervenendo a 09’54” al nuovo pareggio. A metà gara generosa concessione di un penalty ed il Salina torna in vantaggio. La Trinacria risponde sempre con il talentuoso Raneri che raccoglie un assist in piena area e insacca la rete del 3-3. Le due squadre vogliono entrambe vincere, ne consegue una serie di azioni pericolose create ambo le parti, con i pali a fare anche da protagonisti a difesa del pareggio. Poi nel finale a 30’03” ingenuità in difesa acese e Re manda in visibilio la tribuna di casa portando il parziale sul 4-3. Un minuto dopo sempre Re realizza il 5-3 e sembra ormai tutto finito. Eppure in pieno recupero il portiere acese Fisichella proiettato in avanti accorcia le distanze ma purtroppo non c’è più tempo e dopo la rete il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi.

Al fischio d’inizio il Salina si lancia subito in avanti, a 03’06” Re va al tiro, Fisichella si distende e manda in angolo. Un minuto dopo Monasteri intercetta a centrocampo la sfera e scatta in avanti, il suo diagonale esce fuori di poco. A 05’11” Raneri trova un varco per il tiro che risulta troppo morbido e facile preda per l’estremo locale. Si riaffacciano in avanti i padroni di casa a 09’00” con un tiro dalla distanza di Osvaldo che impegna Fisichella, risposta acese a 12’51”, Coco sulla destra va al tiro ma Lo Castro blocca a terra. A 13’50” Re vince un contrasto a centrocampo, s’invola sulla fascia destra e converge al centro fulminando Fisichella con un diagonale angolato che sbatte sul palo interno e poi si insacca in rete, 1-0. Il gol mette le ali al Salina che a 18’30” centra in pieno il palo, su ribattuta Re cerca di realizzare il tapin ma Fisichella gli si oppone di piede. Ancora numero uno granata impegnato a 20’10” su tiro di Micera. Break degli ospiti a 21’24” con un calcio di punizione battuto da Raneri, chiuso in angolo; sugli sviluppi Vasta va alla conclusione centrale ma la sfera esce fuori di poco. Finale di tempo tutto granata che prova a pareggiare i conti a 29’11” con Raneri ma il suo tiro dalla sinistra è alzato da Lo Castro sopra la traversa; a 30’50” ancora Lo Castro blocca un diagonale teso di Raneri. Si va al riposo sull’ 1-0.

Nel secondo tempo le due squadre provano con insistenza la via del gol: a 00’16” Osvaldo ha una buona opportunità dalla sinistra ma Fisichella blocca sicuro. A 02’14” Monasteri resiste alla carica di un avversario e scatta in avanti, Raneri segue l’azione e viene servito dal compagno ed il capitano acese supera Fiorillo (subentrato a Lo Castro vittima di un leggero infortunio), regalando il pareggio alla Trinacria, 1-1. La gioia degli ospiti dura un istante: a 03’23” il direttore di gara assegna un opinabile calcio di punizione dal limite, Re è implacabile e spiazza Fisichella riportando in vantaggio i locali, 2-1. La risposta acese non tarda, a 09’54” Raneri riceve palla al centro e indovina l’angolino alto alla sinistra di Fiorillo, è il gol del 2-2. La gara si fa vibrante con improvvisi capovolgimenti di fronte; a 14’43” un attaccante azzurro cade in area, per il direttore di gara non ci sono dubbi, è penalty; Re calcia bene, Fisichella spizzica di piede la sfera che inesorabilmente si insacca sopra la traversa, 3-2. Ci prova Vasta a scuotere i suoi a 17’05” la sua conclusione esce fuori di pochissimo. A 20’13” Raneri appostato in area riceve palla e realizza il terzo pareggio: 3-3. Per il Salina sembra un incubo, tre volte in vantaggio, tre volte ripresi: la Trinacria adesso crede nei tre punti. A 24’55” è il palo a negare la gioia del gol a Raneri, su ribattuta Fiorillo si stende e blocca un diagonale indirizzato in rete. Non è finita, la Trinacria (espulso Micera), prova a sfruttare la superiorità numerica per affondare gli avversari, 27’08” Monasteri al tiro, Fiorillo ribatte nella zona di Coco che tira a botta sicura ma ancora Fiorillo trova il guizzo per neutralizzare la sfera. A 29’32” Monasteri va alla conclusione centrale, Fiorillo devia in angolo: venti secondi dopo gli acesi colgono un altro palo a portiere battuto. Sembra una maledizione ed infatti in pieno recupero Re a 30’03” approfitta di una ingenuità difensiva degli ospiti e porta in vantaggio il Salina (4-3), che diventa doppio a 31’09” con Fisichella in avanti e la porta sguarnita (5-3). E’ proprio il portiere acese a 33’25” ad accorciare le distanze ma è tutto inutile, il direttore di gara dopo il quarto gol acese manda tutti negli spogliatoi.

Un vero peccato per la Trinacria che almeno un punto lo avrebbe meritato su questo ostico campo contro un avversario che ha visto nel suo leader Re il faro per tutti i 60 minuti di gioco.  La squadra di mister Incatasciato ha espresso un buon gioco soprattutto nel secondo tempo quando a metà gara ha davvero messo i brividi al Salina, salvo grazie ai pali e ai riflessi di Fiorillo. Per i locali buon primo tempo con possibilità in diverse occasioni di chiudere i conti, ma Fisichella è stato attento. Per gli acesi i play off sono sempre a portata di mano, bisognerà evitare successivi passi falsi per non perdere il treno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...