SICILIA, TRE CANI TRE EROI

TRE CANI UCCISI DALLA MALVAGITÀ UMANA, TRE EROI DA PRENDERE AD ESEMPIO

Tre  animali eroi che per la loro bellezza e per il loro coraggio sono stati sacrificati alla crudeltà umana, alle sue tante forme di criminalità che in Sicilia e non solo è bene rappresentata dalla mafia , da cosa nostra. Della sua crudeltà, della sua indecenza, della sua infinita barbarie hanno fatto le spese anche tre innocenti e indifesi cani a Partinico (Palermo), tre di una infinita sequenza: due impiccati, Billy e Cherie,  all’interno delle strutture di Telejato in quanto ‘simbolo’ della stessa radio presa di mira da tempo da mafiosi senza scrupoli ‘e senza palle’ perché denuncia senza paura fatti di mafia a cui esprimiamo la nostra più viva solidarietà, l’altro ucciso a pistolettate da ignobili e meschini delinquenti  perché cercava temerariamente (quanti umani sarebbero disposti a farlo?) di salvare la sua ‘padrona’ di ottantenni  da malviventi che tentavano di rapinarla mettendoli in fuga ma lasciandogli la vita in un lago di sangue. Tre cani tre eroi che non devono essere dimenticati e che devono essere presi ad esempio da tutti contro le malvagità che l’uomo compie giornalmente anche contro gli altri animali che spesso hanno solo il torto di vivere, o costretti a farlo, tra gli uomini. Tre cani che meriterebbero un monumento o almeno un minuto di silenzio da parte di ognuno di noi per cercare di riflettere su dove ancora oggi riesce ad arrivare la cattiveria umana anche nei confronti di esseri indifesi che sia questa di origine criminale o di ‘normale’ consuetudine o, ancora peggio,  legalizzata.Cito una frase emblematica di Leonardo da Vinci, ben cinquecento anni fa,  che la dice lunga su quanti passi dobbiamo ancora fare per arrivare ad essere ‘umani’ in una umanità multiforme: ‘Verrà il giorno in cui uomini come me guarderanno all’uccisione degli animali nello stesso modo in cui oggi si guarda all’uccisione degli uomini’.

Alfio Lisi
Free Green Sicilia, 6 dicembre 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...