“LASCIATE OGNE SPERANZA, VOI CH’INTRATE”

“Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate”. (Divina Commedia di Dante Alighieri)

Frase che mai è stata così appropriata per il quartiere “Belfrontizio” di Acireale (zona residenziale a ville). Anni fa venivano effettuati lavori per la posa tubazioni del gas metano, gli scavi venivano ricoperti in maniera approssimativa, non a regola d’arte, da subito si creavano dei dossi artificiali pericolosi per i veicoli a due ruote e dannose per le auto in transito. Dopo le piogge l’asfalto si sta via vi sgretolando e i dossi stanno diventando crepe e voragini ancora più pericolose. Un vero percorso di guerra.  La colpa, senz’altro, è di chi ha effettuato tali ripristini, ma ancora di più di chi aveva il dovere di vigilare e molto probabilmente non lo ha fatto.

Inoltre, la canalizzazione delle acque meteoriche rischia di diventare un problema molto serio. Infatti le caditoie  sono completamente piene di terra, foglie, detriti e quant’altro e dalle aperture grigliate fuoriesce una rigogliosa vegetazione! Dalle strade del quartiere, leggermente in altura, ad ogni pioggia, per mancanza di deflusso delle acque piovane si crea il fenomeno “acqua alta in via Provinciale per S.M. Ammalati” con l’immediata chiusura della strada al traffico veicolare!

“In principio le tenebre ricoprivano l’abisso e Dio disse: “Sia la luce!” E luce fu. Peccato però che il monito non ha riguardato questo quartiere che da anni patisce le pene dell’oscurità provocato da un impianto di illuminazione pubblica non pienamente funzionante, disagi di scarsa visibilità notturna, difficoltà di accedere per strada col rischio di non vedere transitare le auto in corsa, che hanno reso ostica l’uscita ed il rientro nelle abitazioni, soprattutto per chi ha prole giovane e non, che impediscono la normale vita sociale cittadina.

Più volte ho scritto per segnalare lo stato in cui ci troviamo e altrettante volte il mio è stato un grido inascoltato! Da altrettanto tempo gli abitanti di questo quartiere hanno subito passivamente l’apatia e l’insensibilità di chi, pur avendo gli strumenti per restituire decoro a questo quartiere , non lo ha ancora fatto. E forse non lo farà mai!  Siamo davvero stanchi di vivere senza i servizi essenziali che devono essere assicurati ad ogni cittadino, abbandonati dalle istituzioni locali e relegati ai margini di diritti inviolabili che, credo, debbano essere garantiti a tutti. Vorremmo essere tutelati e non abbandonati, se mancano i soldi, come ci verrà sicuramente replicato, proponiamo di congelare una mensilità delle indennità di sindaco, assessori e consiglieri e destinarli al ripristino delle strade e della pubblica illuminazione! Sarebbe il modo più giusto per utilizzare le risorse pubbliche! Questo è l’ennesimo tentativo di sbloccare questa drammatica situazione ben sapendo che la rassegnazione è una condizione ancora peggiore dell’esasperazione, che almeno porta alla nascita di qualche forma di protesta.

Termino questo mio “sfogo” citando il Decreto del 5 agosto 2008 dell’ex ministro Maroni riguardante l’Incolumità Pubblica e la Sicurezza Urbana che sottolinea l’importanza dell’integrità fisica della popolazione e della sicurezza urbana considerata come: “un bene pubblico da tutelare attraverso attività poste a difesa, nel pieno rispetto delle norme che regolano la vita civile, per migliorare la vivibilità dei centri urbani, la convivenza civile e la coesione sociale” e nei confronti dei sindaci che “debbono intervenire per contrastare situazioni di isolamento che favoriscono l’insorgere di fenomeni criminosi”.

N.B. Si trasmettono , in allegato, alcune foto che ,purtroppo, non rendono appieno giustizia a quanto sopra esposto. Si chiede, alle Autorità Comunali a cui è diretta, di dare riscontro alla presente istanza ai sensi della Legge 241/90 e dell’art. 328 del C.P. Una domanda: “Ma perché  questa Amministrazione vuole penalizzare così tanto la ex lottizzazione Belfrontizio!?!?  Quali colpe abbiamo commesso!?!? Quello di pagare puntualmente la TARI, la TASI e via discorrendo!?!? Quale triste destino si cela !?!?”

Quartiere Belfrontizio Acireale tenebre e dissesto (1)

Quartiere Belfrontizio Acireale tenebre e dissesto (5)

Quartiere Belfrontizio Acireale tenebre e dissesto (4)

Quartiere Belfrontizio Acireale tenebre e dissesto (3)

La Piana Rosario
Acireale, 05 gennaio 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...