ACIREALE, IL CONSIGLIO COMUNALE RISPONDE ALLA DENUNCIA DEL M5S SULLE COMMISSIONI

‹‹Il primo sentimento di tutti i consiglieri comunali è il dispiacere. Siamo dispiaciuti che per una decina di verbali di commissione, redatti probabilmente con uno spiccato senso narrativo, venga sporcato il lavoro di un consiglio comunale composto finalmente da tanti giovani, che quotidianamente si impegnano a costruire nuove proposte per migliorare la qualità della vita dei cittadini e l’immagine di Acireale. Il nostro è il consiglio comunale che approva unanime il regolamento che incentiva i commercianti che denunciano  usura ed estorsione e il regolamento per l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità. E’ il consiglio che ha proposto la consulta comunale della famiglia, per sostenere le madri in condizione di disagio, i protocolli d’intesa per i lavori socialmente utili e per incentivare la donazione degli organi, la creazione di orti sociali per favorire l’integrazione e sostenere le famiglie in difficoltà e che ha approvato l’istituzione di figure di garanzia per disabili e per i diritti dell’infanzia. Purtroppo oggi passa in secondo piano, rispetto ai contenuti descrittivi coloriti di alcuni verbali, che questo è il consiglio che ha bloccato l’uso di pesticidi e sta cercando di sensibilizzare piccoli e adulti al rispetto dell’ambiente e all’ alimentazione sana e a km zero. I nostri consiglieri si sono adoperati e stanno portando avanti, in prima linea e in silenzio, i loro progetti di contrasto alle dipendenze, alle devianze e all’ illegalità e si stanno adoperando per i bambini che si ritrovano di pomeriggio nella biblioteca comunale, senza intascare gettoni ricompense, né godere di facile visibilità. Oggi i presidenti delle commissioni hanno voluto metterci la faccia e spiegare la loro attività››.

Alle prime battute della conferenza stampa organizzata dopo la denuncia del M5S sulle COMMISSIONI CONSILIARI, il presidente del consiglio comunale, Rosario Raneri, ha voluto ricordare il lavoro svolto nei 10 mesi trascorsi dai consiglieri comunali e poi ha proceduto alla lettura del documento approvato ieri sera all’unanimità del consiglio comunale.

Nel documento, (in allegato), si legge che il consiglio stava già provvedendo “motu proprio” a proporre delle regolamentazioni restrittive rispetto al regolamento attuale, ovvero:

-Riduzione delle consiliari da otto a sei, (ogni consigliere potrà far parte di una sola commissione),

-Pubblicazione di tutti i verbali online,

-Relazione semestrale sull’attività svolta.

Nel corso della conferenza stampa i presidenti delle commissioni consiliari hanno risposto alle domande dei giornalisti e di qualche cittadino e dei componenti del M5S, hanno chiarito il contenuto dei verbali saltati all’onore della cronaca e spiegato gli obiettivi delle relative sedute di commissione.

documento

U.S. Licia Castorina
Acireale, 29 aprile 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...