SANTA VENERINA, IL CONSIGLIO APPROVA IL RENDICONTO FINANZIARIO 2013 E IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014

Il consiglio comunale, presieduto dal presidente del consiglio Giuseppe Grasso,  ha approvato all’unanimità dei presenti il “Rendiconto finanziario 2013” e il “Bilancio di previsione 2014. Bilancio di previsione pluriennale 2014 – 2016. Relazione previsionale e programmatica 2014 – 2016”.

“Con l’approvazione del rendiconto finanziario 2013  e del bilancio di previsione 2014 con la relativa relazione previsionale e programmatica 2014/2016 –  ha affermato il Responsabile  dell’Area Finanziaria Giuseppe Sapienza   – il Comune adempie le prescrizioni imposte dal Ministero dell’Interno  a seguito dell’approvazione da parte dello stesso dell’ipotesi di bilancio riequilibrato 2013,  dopo  la dichiarazione di dissesto dell’Ente nel 2013”.

“Il rendiconto finanziario 2013 – ha aggiunto l’assessore al Bilancio Alfina Marino – chiude con un avanzo di amministrazione di euro 24.189,78 ed un avanzo della gestione corrente di euro 248.989,92. Rispetta il patto di stabilità, il parametro della riduzione delle spese del personale rispetto all’anno precedente e tutte le altre  prescrizioni imposte dal Ministero dell’Interno”.

Il consigliere Massimo Fresta del gruppo di opposizione PIL (Passione Impegno e Libertà) ha chiesto di sapere se la gestione dell’Ente può essere definita sana e se,  di conseguenza,   lo stato di dissesto è derivato da un evento eccezionale,  come il lodo arbitrale con la società “Ingegneria & Appalti”.

La risposta è arrivata dal Responsabile dell’Area Finanziaria, Sapienza,  che ha affermato: “I risultati del conto consuntivo 2013 confermano una gestione sana dell’Ente in virtù degli equilibri economici e finanziari conseguiti. Mentre relativamente al bilancio di previsione 2014, il documento rispecchia nell’impostazione quello del 2013, rispettando i vincoli del patto di stabilità e il parametro della riduzione delle spese del personale che,  dal 2014,  va rapportato al triennio precedente”.

Dopo le dichiarazioni di voto dei due gruppi consiliari di minoranza e di maggioranza, entrambe favorevoli all’approvazione, l’assessore Marino ha così concluso: “Grazie al lavoro sinergico del sindaco, della giunta e del consiglio si è pervenuti all’approvazione di questi importanti documenti contabili superando così la prima fase dello stato di dissesto dell’Ente”.

I documenti finanziari, una volta ottenuta l’approvazione da parte del consiglio, sono  stati dotati dell’immediata esecutività.

“Compiamo  – ha commentato  il sindaco Salvatore Greco –  altri due passaggi fondamentali verso un progressivo ritorno alla normalità dopo la dichiarazione di dissesto dell’ente nel marzo 2013. Il dato più significativo del bilancio  2014 è, certamente, l’inserimento di due anticipazioni concesse dalla Cassa Depositi e Prestiti: la prima di euro 258.762,53 per pagare i debiti maturati  e non pagati del 2013; la seconda, di cui siamo particolarmente soddisfatti, di euro 4.582.270,70 per concorrere al pagamento della gigantesca massa passiva dell’ente”.

U.S. Rosalba Mazza
Santa Venerina, 04 aprile 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...