UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI RIPOSTO, OPERAZIONE “MARE SICURO 2015”

Si è conclusa lo scorso 13 settembre l’operazione estiva “Mare Sicuro 2015” della Guardia Costiera e dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Riposto per il litorale compreso fra Riposto e Calatabiano. L’obiettivo prioritario della campagna, che costituisce ormai un impegno consueto durante la stagione balneare, è quello di aumentare la sicurezza dei bagnanti e garantire la regolare fruizione delle spiagge. Nel corso delle diverse operazioni di ricerca e soccorso in mare, condotte con la Motovedetta ed il battello pneumatico dislocati a Riposto, sono state tratte in salvo sette unità da diporto e soccorse 11 persone. La costante presenza sul litorale ha inoltre permesso di verificare il rispetto dell’Ordinanza di Sicurezza Balneare e delle norme vigenti in materia di fruizione del demanio marittimo. Negli stabilimenti, in particolare, il controllo sulle dotazioni di sicurezza ha dato luogo a diverse di sanzioni amministrative mentre, l’intensa collaborazione con il Comando Carabinieri per la tutela del lavoro (N.I.L.) di Catania, ha fatto emergere irregolarità nell’assunzione dei lavoratori, di cui 21 sono risultati completamente in nero e 10 parzialmente irregolari, anche per vie delle ore totali di impiego. L’assistente bagnanti è una figura fondamentale per la sicurezza e deve essere impiegato in modo tale che sia sempre garantita la perfetta efficienza e il servizio anche in relazione alla stanchezza che si può accumulare nel corso delle ore. Questo è il motivo principale alla base della collaborazione instaurata quest’anno con i Carabinieri e con la competente Direzione Territoriale del lavoro dell’Assessorato Regionale della Famiglia, dellePolitiche Sociali e del Lavoro. È proseguita infine per tutta l’estate una complessa attività di indagine sul funzionamento dei depuratori e dei sistemi fognari dei comuni costieri sotto il coordinamento della Procura Distrettuale della Repubblica e della Direzione Marittima di Catania. I risultati, che saranno divulgati nelle prossime settimane, contribuiranno a fare luce sui fenomeni di inquinamento verificatisi anche quest’anno con la auspicio che la presa d’atto delle criticità sia il primo passo per l’adozione di misure risolutive da parte delle Amministrazioni competenti.

Luca Provenzano, Tenente di Vascello (CP)
Riposto, 21 ottobre 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...