LIBERAMENTE ACI CATENA 2015-16, CHIUDE NEL MIGLIORE DEI MODI IL GIRONE DI ANDATA

Nell’ultima di andata la Liberamente supera per 3 a 0 il “Nino Romano Milazzo” e accorcia ulteriormente la distanza che separa le catenote dalla zona nobile della classifica.

Un sesto posto che dista oggi cinque punti dalla zona play-off: in appena tre gare, le #liberelle hanno infatti recuperato  quattro punti al lotto delle migliori, confermando la bontà della “cura” Giovanni Cardillo, tecnico subentrato in panchina durante le feste di Natale.

Anche con il “Nino Romano Milazzo”, la Liberamente dimostra massima compattezza in campo e nello spogliatoio, eseguendo alla lettera le direttive impartite dal tecnico. Poca apparenza e tanta sostanza in attacco, solidità in difesa e ricezione: questa la strada maestra che portato nel paniere l’intera posta in palio.

Sul quadrato dal color verde della palestra di via Europa, Giovanni Cardillo manda la regista Federica Ventura in diagonale opposta a Robi Chiesa, Daniela Polito e Sara Contadino sulla fascia di mezzo, Sara Grasso e Enza La Giusa dalla banda, Renata Finocchiaro a difendere anche l’indifendibile.

La partenza delle biancazzurre è sprint, e distanzia le avversarie di ben 5 punti. Piano piano, però, il gioco torna ad equilibrarsi ma è la Liberamente a trovare le coordinate giuste per staccare le tirreniche e conquistare il primo set.

Il secondo parziale, invece, è un continuo rincorrersi. Il “Nino Romano Milazzo”, formazione allestita in estate per fare bene ma che adesso deve schiodarsi dalle posizioni di retroguardia, comincia a martellare le etnee soprattutto dal “posto 2”. Registrati muro e difesa, la Liberamente rintuzza le velleità avversarie e sigla anche il secondo gioco.

Nel terzo set sono nuovamente le padroni di casa ad imprimere il ritmo, chiudendo la partita contro una squadra, il “Nino Romano”, apparsa comunque in decisa ripresa.

Alla fine applausi per tutti: per l’implacabile Robi Chiesa, per l’inestinguibile Renata Finocchiaro, per la grintosa Federica Ventura, per la trascinatrice Sara Grasso, per la rocciosa Daniela Polito, per l’irruente Sara Contadino, per la caparbia di Enza La Giusa. In panca, pronte all’ingresso in campo, Sara Lavanna, Patrizia Giampietro, Liliana Tornello e Naty Russo.

Insomma un team che chiude nel migliore dei modi il girone di andata ma a cui non è concesso riposo tra la fine del girone di andata e l’inizio del “ritorno”.

Perché domenica 31 gennaio si torna in campo: alle ore 17, nel palazzetto di Paternò, la Liberamente contenderà all’ “Asd Volley Paterno’” in gara unica l’accesso alla semifinale di Coppa Sicilia. Un match, a questo punto, tutto da vedere.

Pallavolo Serie C, gir.B 11 di andata: Liberamente Acicatena – Nino Romano Milazzo 3-0 (25-17 / 25-21 / 25-17)

libnino

Foto di Nicola Giuffrida

U.S. Mario Grasso
Aci Catena, 25 gennaio 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...