SONDAGGIO: QUALE ENTE DI SECONDO LIVELLO PER LA CITTA’ DI ACI?

Concluso il sondaggio di Acirealeblog riguardante la preferenza degli Acesi sull’ente di secondo livello per la Città di Aci (Bonaccorsi, Castello, Catena, Sant’Antonio, Reale, Santa Venerina, Valverde).
E’ stato possibile votare per un mese sul sito, dal 09 aprile al 09 maggio 2016.
Diverse le proposte: Comarche come in passato (esempio: Comarca della Città demaniale di Aci Aquilia); Libero Consorzio Acese Ionico Etneo, con Acireale comune capofila, come per le altre ex province (esempio: Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa, Trapani) interessando un territorio che andrebbe da Aci a Taormina e Bronte; Città Metropolitana di Catania o Messina (essendo Aci, Giarre e gli altri comuni viciniori situati al confine tra le due ex province si potrebbe optare per il passaggio dall’ex provincia di Catania a quella di Messina con la quale si hanno maggiori rapporti economici, storici  e culturali).
Dalle preferenze degli utenti di Acirealeblog emerge nettamente la voglia di non continuare ad essere succubi di Catania, dopo i tanti anni di costrizione all’interno di una provincia non gradita, la quale non ha permesso uno sviluppo territoriale ma che, invece, ha tolto tante possibilità di crescita al territorio acese ionico etneo (esempio: ospedali, tribunali e stazioni ferroviarie chiuse; porti, strade e altre infrastrutture neanche progettate; piani intercomunali mai considerati; reti aziendali per uno sviluppo commerciale e turistico impossibiltate ad operare; reti di servizi pubblici inesistenti; e così via, il tutto per colpa di una politica accentratrice su Catania).
Nello specifico gli acesi preferirebbero costituire il Libero Consorzio Acese Ionico Etneo (48,56%), staccando di poco le Comarche (44,53%); entrambe le preferenze equivalgono al 93,09% delle preferenze, ad indicare come sia netta la voglia di autonomia inter comunale. A seguire la Città Metropolitana di Messina (4,03%), le Province come in precedenza (2,03%) e chiude, con quasi la nullità di preferenze, la Città Metropolitana di catania (0,58%).
Il risultato è evidente, anche se in questo caso riguardante un piccolo campione, ed i politici acesi, e non solo, dovrebbero essere rappresentanti del volere cittadino.

Sondaggio Consorzio_risultato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...