ACIREALE, INCONTRO FAI SUL CHIOSCO LIBERTY DI PIAZZA LIONARDO VIGO

Venerdì 10 giugno alle ore 18.00 al Teatro dell’Opera dei Pupi di Acireale, in via Alessi, il Gruppo FAI di Acireale, guidato dall‘architetto Loredana Grasso, organizza un incontro nel corso del quale sarà presentato l’iter ed i lavori che sono stati eseguiti dal Comune di Acireale per “il Chiosco ligneo liberty” di piazza Lionardo Vigo […]

Read More ACIREALE, INCONTRO FAI SUL CHIOSCO LIBERTY DI PIAZZA LIONARDO VIGO

ACIREALE, AVVISO CONFERIMENTO RIFIUTI

L’assessore all’ambiente, Francesco Fichera, avvisa la cittadinanza che stamattina i compattatori della Senesi carichi dei rifiuti raccolti nel territorio comunale hanno trovato chiusi i cancelli della SICULA TRASPORTI S.R.L., in attesa di ordinanza da parte della Regione. “In attesa di una risoluzione, si spera imminente, ci scusiamo anticipatamente con tutti i cittadini per gli eventuali […]

Read More ACIREALE, AVVISO CONFERIMENTO RIFIUTI

ACIREALE, GRANDI NUMERI PER IL FESTIVAL DELLA GRANITA SICILIANA

Da Nivarata: Acireale, 6 giugno 2016 – 3000 kg di granita prodotta, 1000 kg di zucchero e 500 kg di frutta utilizzati, 25000 degustazioni fornite rispetto alle 15000 dello scorso anno. Sono alcuni numeri dell’edizione 2016 di Nivarata, il festival internazionale della granita siciliana che si è concluso ieri sera ad Acireale. Organizzato da Progetti […]

Read More ACIREALE, GRANDI NUMERI PER IL FESTIVAL DELLA GRANITA SICILIANA

CITTA’ METROPOLITANA O LIBERO CONSORZIO: QUALE FUTURO?

Incontro-dibattito giovedì 16 giugno 2016 19:00 _ associazione Costarelli Introduce: Avv. Mario Di Prima (Presidente Associazione Costarelli) Relatori: Prof. Felice Giuffrè (Professore Associato di Diritto Costituzionale presso l’Università di Catania) Avv. Nando Gambino (Portavoce Comitato per il Libero Consorzio Ionico Etneo) Moderatore: Avv. Sergio Spina (Consigliere Direttivo Associazione Costarelli) comitatoperilliberoconsorzioionicoetneo associazione Costarelli _ piazza del […]

Read More CITTA’ METROPOLITANA O LIBERO CONSORZIO: QUALE FUTURO?