SANTA VENERINA, MONSIEUR 4000

MONSIEUR 4000 non è una gara contro il tempo, né una sfida tra ciclisti, bensì l’espressione massima di condivisione della bici con gli amici. Non ce cosa più bella del ritrovarsi in gruppo, in salita, senza la smania di “staccare” nessuno, ma soffrendo e cantando insieme l’inno di MONSIEUR 4000: VOLARE!
La manifestazione è patrocinata dal Comune di Santa Venerina e la partenza è “alla francese” dalle ore 06:00 alle ore 08:00 con raduno alla casa del vendemmiatore.
Nata nell’agosto del 2008 dalla voglia di pochi amici, entusiasti e un po’ fanatici, di fare un’impresa, Monsieur4000 si impone nel panorama ciclistico siciliano, come un modello originale ed innovativo. La sfida proposta è quella di scalare il Vulcano Etna per ben 3 volte, da quasi tutti i versanti possibili.
La prima volta, furono meno di una decina a partire, e solo in tre a raggiungere il traguardo finale. Ma tutti si portarono dentro la sensazione entusiasmante di aver vissuto qualcosa di diverso, di nuovo, di importante.
Ed il loro entusiasmo, negli anni, è stato contagioso: l’idea è stata riproposta, gli inviti si sono ampliati, l’organizzazione si è perfezionata e, ad ogni edizione, il numero di partecipanti è aumentato.
Monsieur 4000 è un’esperienza per soli veri amatori delle due ruote, che hanno voglia di condividere, sullo
sfondo dello scenario unico dell’Etna, il ciclismo pulito, quello del sacrificio, della passione, del divertimento e dell’amicizia.
La formula innovativa dell’evento ciclistico non prevede premi, né classifiche, perché ogni atleta si trovi a confrontarsi solo con se stesso, e con i propri limiti, insieme, e non contro, gli altri partecipanti, che saranno compagni di avventura, non avversari.
Esistono tre traguardi, a tre differenti livelli di quota, e tutti danno diritto all’attestato di partecipazione:
Monsieur 1600, Monsieur 3000 e l’arduo, ma più ambito Monsieur 4000
Il percorso completo prevede:
– partenza da Santa Venerina, discesa sino a Giarre e poi prima scalata al Monte Etna, dal versante nord , attraversando Piedimonte Etneo e Linguaglossa, fino al Bivio Citelli dove è collocato il primo traguardo, a 1600 m s.l.m.;
– discesa fino a Zafferana Etnea, per cominciare la seconda scalata fino al Rifugio Sapienza, per l’obiettivo dei 3000 m s.l.m.;
– discesa fino a Ragalna per iniziare l’ultima scalata, di nuovo verso il Rifugio Sapienza, attraversando il bellissimo bosco della Melia, per completare i circa 4000 m di dislivello complessivo.

Giuseppe Fresta, vice-sindaco
Santa Venerina, 03 agosto 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...