CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ETNEO, PARTECIPATO INCONTRO DEL COORDINAMENTO IONICO AD ACIREALE

Associazionismo, volontariato e cooperazione: dai bandi opportunità di crescita in rete.

La cooperazione offre opportunità di crescita per il Terzo Settore e di sviluppo per il territorio: è il messaggio che le associazioni di volontariato hanno raccolto dall’incontro svoltosi ad Acireale per iniziativa del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato Jonico, organizzato dal CSVE in collaborazione con Unicoop, Comune di Acireale, GAL Terre di Aci, nella sede dell’associazione CRAFT – Agricoltura, Ambiente, Turismo.

Proprio alle occasioni che offre la programmazione europea è stato dedicato il seminario, che si è aperto con l’intervento del presidente del CSVE, Salvo Raffa: «Il volontariato vuole avere un ruolo attivo e propositivo per la crescita del territorio, nella consapevolezza che la dimensione di rete oggi è irrinunciabile: vogliamo quindi approfondire le opportunità che i prossimi bandi presenteranno anche alle associazioni», ha detto Raffa. «Vogliamo portare dentro la realtà del GAL Terre di Aci la voce del volontariato, che ha un ruolo importante in questo contesto», ha aggiunto il presidente del CAV Jonico, Angelo Di Grazia.

D’altronde, come ha evidenziato il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, «questo GAL ha ottenuto una valutazione molto alta proprio perché ha ascoltato il territorio e ha progettato con i soggetti attivi: la cooperazione è uno scoglio sempre difficile, ma abbiamo fatto e stiamo facendo molti passi avanti».

Con questo spirito i volontari presenti hanno ascoltato gli interventi di Lucia Calderone, responsabile Dipartimento Turismo di Unicoop Sicilia, Eleonora Contarino, vicepresidente regionale di Unicoop Sicilia, e Anna Privitera, progettista del GAL Terre di Aci. In particolare, è stata sottolineata la misura 16.9 del Programma di Sviluppo Rurale, riguardante il sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione ambientale e alimentare, nella quale il Terzo Settore può svolgere un ruolo di primo piano. D’altronde, proprio l’associazione CRAFT, che al termine ha offerto una degustazione di prodotti tipici e birre artigianali locali, è la dimostrazione degli ottimi risultati di una progettazione valida e partecipata.

csve-incontrogal

U.S. Centro di Servizio per il Volontariato Etneo
Acireale, 13 febbraio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...