KEEP CLEAN AND RUN, SI CONCLUDE SUL VULCANO PIÙ ALTO D’EUROPA L’ECO-TRAIL DI 350 CHILOMETRI PER SALVARE L’AMBIENTE DAI RIFIUTI

Si chiude sull’Etna, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, venerdì 7aprile, la terza edizione di “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri”, l’eco-trail di 350 chilometri che ha unito due vulcani attivi, il Vesuvio e l’Etna, passando per Basilicata e Calabria, che rappresenta l’evento centrale italiano del quarto “European Clean Up Day”, la campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti (littering) che si terrà in tutto il continente dal 1 marzo al 30 giugno. La corsa, promossa da AICA, è realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e quest’anno avrà come grande novità la realizzazione di un documentario sull’iniziativa, che sarà firmato da un autore di provata esperienza, sia in campo sociale che ambientale, ovvero Mimmo Calopresti, autore di film quali “Preferisco il rumore del mare” e “La fabbrica dei tedeschi”.

Dopo l’arrivo a Messina, l’ultima tappa si svolgerà tutta all’interno del territorio del Parco dell’Etna prenderà il via da località Crateri Silvestri sull’Etna, per una discesa verso Nicolosi. Insieme all’eco-runner Roberto Cavallo ci saranno alcuni testimonial di eccezione: le ultra maratonete Katia Figini, prima donna al mondo a termine le cinque maratone nel deserto, Elena Cifali, e il runner Rosario Catania, Guinness World Record di Nordic Walking. Accanto a loro l’altro runner Vincenzo Ferro e le associazioni Lalinearetta e  CEPES. Gli eco runner verranno accompagnati e assistiti dalle tre guide alpine dell’Ente Parco Orazio Distefano, Franco Emmi e Sebastiano Russo. Folta la partecipazione delle scuole all’evento, con i ragazzi che accoglieranno i runner presso la sede dell’Ente Parco dell’Etna, l’antico Monastero benedettino di San Nicolò la Rena di Nicolosi.

“Condividiamo profondamente l’impegno di AICA sul fronte della lotta all’abbandono incondizionato di rifiuti – afferma la Presidente del Parco Marisa Mazzaglia – da quattro anni anche noi organizziamo un grande evento che coinvolge centinaia di persone “Meglio Parco che Sporco”, è stata quindi molto sentita la partecipazione anche a questo  momento di sensibilizzazione, tanto che saranno diverse centinaia i giovani che accoglieranno gli eco runner che arriveranno in sede al Parco”. Parteciperanno gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Dusmet” di Nicolosi, dell’ IPSSAT Rocco Chinnici di Nicolosi; l’ I.I.S. Concetto Marchesi di Mascalucia; il Liceo scientifico e Istituto Tecnico Industriale “F. Redi” di Belpasso; il Circolo Didattico “Madre Teresa di Calcutta” di Belpasso; l’I.C.S. “Cardinale G.B. Dusmet” di Nicolosi. Prenderà parte alla giornata, intrattenendosi con i ragazzi con proiezioni, dibattiti e interviste, il giovane regista Vincenzo Cosentino, produttore e distributore del film “Handy – La Rivolta delle mani siciliane” il cui cortometraggio è stato premiato al Festival del Cinema di Cannes. Tutti i partecipanti potranno gustare i prodotti della nostra terra offerti dal Maas (Mercati Agro-Alimentari Sicilia) e preparati dai giovani studenti della ERIS, Ricerca Orientamento Formazione. Tantissime le attività organizzate per grandi e bambini con i laboratori di educazione ambientale a cura di Parsifal Park di Nicolosi, dell’Associazione Culturale HANDIR di Catania e dell’Associazione sportiva, culturale e di promozione turistica “Etna e dintorni” di Misterbianco. A seguire, alle 15, presso le Acciaierie di Sicilia (via Passo Cavaliere 1, Catania) si terrà la cerimonia conclusiva dell’edizione 2017 del Keep Clean and Run, alla presenza della testimonial Katia Figini e dei rappresentanti dei consorzi di filiera (Conai, Ricrea, CiAl, Comieco, Corepla, Coreve e Rilegno).

La tappa è sponsorizzata da Avr e dai Consorzi di Filiera (Conai, Comieco, CiAl, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno) ed è realizzata in collaborazione con Team Azalai, Entsorga, Cepes, Lalinearetta, Etna Walk, Zero Waste Sicilia, Mamme in Comune.

L’iniziativa vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 70% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra. Oltre alla pulizia del territorio in senso stretto, saranno anche messe in risalto le filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti.

«Dopo essere stati al nord e centro Italia, ho pensato che fosse doveroso realizzare un’edizione di Keep Clean and Run anche al Sud, perché l’abbandono dei rifiuti è un problema su cui è bene mantenere alta l’asticella dell’attenzione e un’impresa come Pulisci e Corri, sotto molti punti di vista, raggiunge questo obiettivo-spiega Roberto Cavallo-. Anche quest’anno mi aspetto una grande partecipazione da parte del territorio e una risposta decisa dei cittadini, che aspetto numerosi sia durante la corsa che nei momenti di pulizia e di incontro. Sono convinti che anche i cittadini di Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia non ci faranno mancare il loro sostegno e il loro interesse».

Al Keep Clean and Run 2017 hanno aderito a vario titolo diverse personalità del mondo dello sport (tra cui il campione del mondo di skyrunning Bruno Brunod, i campioni italiani di ultramaratona Katia Figini e Giorgio Calcaterra, l’ultra-trailer Franco Collè, il triatleta Roberto Menicucci) dello spettacolo (Leo Gullotta, Giuseppe Cederna, Lucia Cuffaro, Mario Tozzi, ecc.) della società civile (lo scrittore Rosario La Rossa, il prete anti-ndrangheta Don Pino De Masi, i sindaci Stefano Pisani e Mimmo Lucano, ecc.) e naturalmente dell’ambiente (come il Goldman Environmental Prize Anna Giordano, il responsabile scientifico di Zero Waste Europe Enzo Favoino, la presidente di Legambiente Rossella Muroni, l’economista Andrea Segré e il meteorologo Luca Mercalli).

“Keep Clean and Run – #pulisciecorri” è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati nonché da numerosi Comuni ed Enti Parco coinvolti. Inoltre Keep Clean and Run aderisce all’iniziativa CleanSeas dell’Onu.

Il documentario di Mimmo Calopresti è reso possibile grazie a Ricrea, Mercatino srl, Eurosintex, 100% Campania, Confcooperative, Go Rent, F.lli Contorno oltre a tutti coloro che hanno contribuito attraverso la piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso.

È reso possibile grazie al sostegno di Greentire, Conai, CiAl, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno, AVR SpA, Tetra Pak, Mercatino srl, Entsorga, Fise Assoambiente, 100% Campania ed E.R.I.C.A. Soc. Coop. e con il supporto del Comitato promotore nazionale della SERR (Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti) composto da Legambiente, Utilitalia, Città Metropolitana di Roma capitale e quella di Torino, Comitato UNESCO e ANCI.

Maggior informazioni e dettagli sono disponibili sul sito http://www.envi.info.

Partenza Rifugio Sapienza

U.S. Giuseppe Totaro, E.R.I.C.A. soc. coop.
Alba, 06 aprile 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...