ACIREALE, SEDICI MERCATINI RIONALI TRA CENTRO E FRAZIONI

Da piazza Marconi, nel cuore del centro storico, a Pennisi e Pozzillo, saranno 16 i mercatini rionali sparsi sul territorio comunale acese.

L’Amministrazione Barbagallo, di concerto con le associazioni di categoria, le commissioni consiliari competenti, il consiglio comunale e gli uffici, ha finalmente istituito le aree mercatali.

Alimentari, frutta, verdura, prodotti biologici e a km 0, abbigliamento, calzature, articoli per la casa, prodotti per l’igiene personale, tappeti, tessuti, tendaggi, cancelleria, piante e fiori potranno essere regolarmente venduti in aree pubbliche appositamente individuate.

L’istituzione dei mercatini rionali risponde all’esigenza di vivacizzare quotidianamente il territorio comunale, dare un servizio ai cittadini, regolamentare l’offerta commerciale e contrastare il fenomeno del commercio abusivo.

Stamattina al Palazzo di Città il sindaco Roberto Barbagallo, l’assessore alle Attività Produttive Antonio Coniglio, con il dirigente del settore Alfio Licciardello, il presidente della I commissione consiliare Andrea Quattrocchi e il presidente della VI commissione consiliare Silvestro Torrisi hanno annunciato in conferenza stampa l’apertura del bando per la concessione dei posteggi dei 16 mercatini rionali. Presente, per esprimere un plauso all’iniziativa, anche il vice direttore di Confcommercio Catania Francesco Sorbello.

«Ringraziamo la I e la VI commissione consiliare e gli uffici per il lavoro certosino che ci ha portati alla regolamentazione dei i mercatini rionali. Avevamo due mercatini nati spontaneamente in zona piazza Dante e in piazza Agostino Pennisi, adesso sono state individuate 16 aree, con diverse categorie merceologiche, un disposizione che potrà sempre essere migliorata rispetto alle esigenze del territorio. Tutti gli interessati possono partecipare al bando compilando la domanda scaricabile dal sito del Comune di Acireale. Raccolte tutte le istanze, verificheremo la risposta del territorio e ovviamente faremo in modo che, avendo dato a tanti la possibilità di lavorare, non ci siano ambulanti fuori dalle aree individuate», ha annunciato il sindaco Barbagallo.

Di seguito i mercati rionali istituiti dal consiglio comunale di Acireale:

A.        Mercatino rionale giornaliero (da lunedì a domenica) di piazza Marconi (n. 6 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”, 3° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, 4° e 5° posteggio “abbigliamento non calzature”, 6° posteggio “calzature”;

B.        Mercatino rionale giornaliero (da lunedì a domenica) di piazza Agostino Pennisi (n. 4 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: “frutta e verdura”;

C.        Mercatino rionale infrasettimanale del mercoledì di piazza Peppino Impastato (n. 15 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “tappeti, tessuti e tendaggi”, 3° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”, 4° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, 5°, 6°, 7°, 8° posteggio “abbigliamento non calzature”, 9° posteggio “calzature”, 10° posteggio “cancelleria, libri ed audiovisivi”, 11° e 12° posteggio “alimentari”, 13°, 14°e 15° posteggio “frutta e verdura”;

D.        Mercatino rionale giornaliero (da lunedì a domenica) di via Jacopone da Todi (n. 4 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “prodotti alimentari e non per gli ammali”, 3° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, 4° posteggio “articoli per le auto”;

E.        Mercatino rionale alimentare giornaliero (da lunedì a domenica) di via Alfieri (n. 6 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: “alimentari” e “frutta e verdura”;

F.         Mercatino rionale infrasettimanale del martedì e giovedì di piazza San Pio da Pietrelcina (n. 5 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”, 3° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, 4° posteggio “alimentari”, 5° posteggio “frutta e verdura”;

G.        Mercatino rionale della domenica di via Patrica (n. 10 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “abbigliamento non calzature”, 3° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, 4° posteggio “abbigliamento non calzature”, 5° posteggio “calzature”, 6° posteggio “cancelleria, libri ed audiovisivi”, 7° ed 8° posteggio “alimentari”, 9° posteggio “tappeti, tessuti e tendaggi”, 10° posteggio “frutta e verdura”;

H.        Mercatino rionale giornaliero (da lunedì a domenica) di via Floridia (n. 3 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “alimentari”, 2° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 3° posteggio “frutta e verdura”;

I.         Mercatino rionale giornaliero (da lunedì a domenica) non alimentare di piazza Cento (n. 6 posteggi),  riservato alle seguenti categorie merceologiche: “fiori”;

J.         Mercatino rionale infrasettimanale del venerdì di via Fossa (n. 18 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “tappeti, tessuti e tendaggi”, 3° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”, 4° posteggio “prodotti per il giardinaggio, piante e fiori”, dal 5° all’8° posteggio “abbigliamento non calzature”,  9° e 10° posteggio “calzature”, 11° posteggio “cancelleria, libri ed audiovisivi”, 12° posteggio “animali vivi da cortile”, dal 13° al 15° posteggio “alimentari”, dal 16° al 18° posteggio “frutta e verdura”;

K.        Mercatino rionale della domenica (con cadenza mensile) di Piazza Cappuccini, lato ovest (n. 6 posteggi), riservato ai prodotti alimentari biologici;

L.        Mercatino rionale della domenica (con cadenza settimanale) di Piazza Peppino Impastato, lato est (n. 12 posteggi), riservato ai prodotti alimentari a chilometro zero (Mercato del contadino);

M.       Mercatino rionale infrasettimanale del lunedì di via Ragogna (n. 4 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “frutta e verdura”, 2° posteggio “alimentari”, 3° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 4° posteggio “abbigliamento non calzature”;

N.        Mercatino rionale infrasettimanale del mercoledì di Piazza Santa Margherita Regina (n. 5 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “frutta e verdura”, 2° posteggio “alimentari”, 3° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 4° posteggio “abbigliamento non calzature”, 5° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”;

O.        Mercatino rionale infrasettimanale del venerdì di piazza della frazione di Pennisi (antistante la Chiesa) (n. 4 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “alimentari”, 2° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 3° posteggio “abbigliamento non calzature”, 4° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”;

P.         Mercatino rionale infrasettimanale del mercoledì di via Sottotenente Vincenzo Barbagallo – fraz. Piano d’Api – (n. 3 posteggi), riservato alle seguenti categorie merceologiche: 1° posteggio “articoli per la casa e per l’igiene della persona e della casa”, 2° posteggio “prodotti alimentari e non per gli animali”, 3° posteggio “tessuti e tendaggi”;

Q.        Mercatino rionale giornaliero (dal lunedì al sabato) di via Giorgio La Pira (n. 5 posteggi),  riservato alle seguenti categorie merceologiche: “alimentari” e “frutta e verdura”.

«E’ un percorso iniziato nei due anni precedenti con le associazioni di categoria, le commissioni consiliari e il consiglio comunale, oggi parte il bando e ci saranno 30 giorni per partecipare. Al di là di “un evento al mese vogliamo creare nell’ordinario momenti di aggregazione e anche un servizio al cittadino, – ha dichiarato l’assessore Antonio Coniglio-. E’ un passaggio importante perché siamo convinti che questa misura, insieme al Suap che diventa telematico, al prossimo abbattimento degli interessi passivi, ai 30 mila euro di sgravio sul suolo pubblico per chi organizza spettacoli, avvia un percorso organico sullo sviluppo economico del territorio».

approvazione
istanza

U.S. Licia Castorina
Città di Acireale, 07 giugno 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...