ACIREALE, ARRIVA LO SPORTELLO UNICO EDILIZIA

Sarà attivo dall’1 luglio ad Acireale lo Sportello Unico Edilizia (SUE), lo strumento che consente di presentare e gestire telematicamente tutte le pratiche legate all’edilizia residenziale. Il SUE sarà il punto di accesso e il riferimento per architetti, ingegneri, geometri aziende e privati cittadini: riceverà e gestirà le domande, dichiarazioni, segnalazioni, comunicazioni e ogni altro atto di assenso in materia di attività edilizia.

Domani, venerdì 30 giugno, alle ore 18.00 all’ex Angolo di Paradiso alla Villa Belvedere la piattaforma telematica sarà presentata alla città e ai professionisti.

Interverranno l’assessore all’Urbanistica e Ambiente Francesco Fichera, il dirigente SUE Giovanni Barbagallo e Salvo Finocchiaro della ditta JPSOFT partner informatico della Città di Acireale per la gestione della piattaforma telematica, concluderà il sindaco Roberto Barbagallo.

Stamattina al Palazzo di Città l’assessore Francesco Fichera e Salvo Finocchiaro hanno fornito utili anticipazioni alla stampa.

«Le pubbliche amministrazioni, come previsto dalla legge, devono dotarsi di strumenti informatici per semplificare i procedimenti e ridurre le spese. La Regione Siciliana ha interamente recepito il Testo unico edilizia ed è pienamente vigente lo sportello unico. Il Comune di Acireale si servirà del partenariato con la JPSOFT, che da un decennio collabora con l’Ufficio Urbanitica è ideatrice del software Urbix e questo diventerà il portale dello sportello unico edilizia,- ha annunciato Fichera-. Il SUE consentirà ai professionisti di accreditarsi e presentare qualunque richiesta riguardi un titolo edilizio, un scia, un permesso di costruire. E’ una rivoluzione che consentirà di ridurre il materiale cartaceo e far viaggiare velocemente le pratiche da un ufficio all’altro e da un ente all’altro. Ed anche un più facile controllo. Il link è presente sul sito del comune di Acireale».

«La pratica viene presentata solo digitalmente, con firma digitale, dal professionista delegato dal cliente. Il vero punto di riferimento del SUE, a parte l’impresa, è il professionista. E’ una rivoluzione, uno snellimento enorme del lavoro degli uffici, non si potranno più presentare pratiche incomplete e avremo quindi la certezza di avere progetti migliori. Il professionista con le sue credenziali d’accesso, nella sua scrivania virtuale avrà sempre sotto controllo la pratica da presentare e avrà ben chiaro quale sia tutta la documentazione indispensabile per il progetto. Quindi al 90% anche l’istruttoria delle pratiche andrà a buon fine», ha spiegato Finocchiaro.

U.S. Licia Castorina
Città di Acireale, 29 giugno 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...